Posso andare al mare se prendo l’antibiotico?

Posso andare al mare se prendo l’antibiotico?




Molto spesso accade che, mentre si assumono farmaci, decidiamo di esporci al sole. Cosa dobbiamo sapere?

La stagione estiva è il momento in cui si osserva la massima comparsa di reazioni di fotosensibilizzazione causate da farmaci, assunti per via orale o applicati topicamente, o da sostanze chimiche che vengono a contatto con la pelle (deodoranti, profumi, dopobarba ecc).

I disturbi da fotosensibilità sono evidenti solitamente nelle zone esposte al sole, compreso il viso, il collo, le mani e gli avambracci, nella zona retroauricolare e periorbitale e nell’area sotto il mento, ma in alcuni casi la reazione può estendersi a tutto il corpo. Le possiamo paragonare ad un’intensa scottatura solare, con comparsa di eritema, edema, papule, reazioni orticarioidi con eventuale formazione di vescicole. La diagnosi si basa principalmente sull’area della pelle danneggiata e su un’analisi accurata della storia clinica, ossia sul tempo di manifestazione del sintomo in relazione all’esposizione ai raggi ultravioletti.

Le reazioni indotte direttamente da farmaci possono essere distinte in fototossiche o fotoallergiche, anche se non sempre è possibile distinguerle tra loro poiché uno stesso farmaco può rendersi responsabile di entrambe le reazioni.

Fornire un elenco completo dei farmaci per i quali siano stati segnalati effetti di fotosensibilizzazione è un compito difficile.

Quali sono i farmaci che possono dare fotosensibilizzazione?

tabella-esposizione-sole

Cosa fare?

Se da una parte è molto semplice smettere di usare lozioni, profumi e deodoranti prima di esporsi al sole, lo stesso non si può dire per i farmaci. In questo caso si deve evitare l’esposizione alla luce solare nelle ore di più intensa irradiazione ultravioletta ed usare protettivi solari a schermo totale.
Questi stessi accorgimenti si devono impiegare in quei soggetti che, pur non assumendo farmaci, presentano problemi come la vitiligine o l’albinismo, dovuti a mancanza parziale o totale di melanina, oppure nei soggetti di carnagione chiara (fototipo 1).

I protettivi solari attualmente in commercio devono rispondere a requisiti che prevedono anche la protezione nei confronti degli UVA.

 







Categories: Farmaci

Autore

Freefarma

Il nostro staff di farmacisti è a tua disposizione per qualsiasi dubbio o curiosità in campo medico.