Il Natale per cani e gatti, come comportarsi

Il Natale per cani e gatti, come comportarsi




Il Natale si avvicina….arrivano i regali, e con loro i pranzi in famiglia e le grandi abbuffate!

Ecco perchè i nutrizionisti in questi giorni dispensano consigli su come affrontare questo periodo senza appesantire il nostro organismo, pur concedendoci qualche strappetto alla regola!

Ma come fare con i nostri amici pelosetti? Cosa dobbiamo evitare nell’alimentazione del gatto e cosa può mangiare il nostro cane durante le feste di Natale?

Cani e gatti hanno delle antenne che scattano non appena apriamo il frigo, appaiono dal nulla e ci osservano, perchè sanno che prima o poi o cederemo, dando loro il proibito, o ci distrarremo e a quel punto il proibito se lo prenderanno da soli.
Anche se ci sembra di far loro un torto, durante queste feste è preferibile evitare di dar loro alimenti non adatti che potrebbero compromettere seriamente la loro salute.



Quali alimenti possono risultare tossici per cani e gatti?

Alcuni alimenti sono decisamente tossici per i nostri amici a quattro zampe, e possono portare non solo a fastidiosi effetti collaterali, ma addirittura alla morte.
Aglio e cipolla per esempio sono condimenti molto usati nella nostra cucina, e sono tossici, sia per i cani che per i gatti, nonostante i primi godano di una soglia di sopportazione più alta. In generale provocano scompensi ematologici fino a gravi forme di anemia.
I formaggi e i derivati del latte anche se non direttamente tossici, possono causare diarrea ad entrambe le specie soprattutto se assunti in grandi quantità.
Un altro errore da non fare è quello di dare ossa avanzate da spolpare…sebbene i rischi per i cani siano minori rispetto ai gatti, entrambi potrebbero ferirsi il palato o lesionare il tratto gastroenterico, tanto che spesso può rendersi necessario addirittura un intervento chirurgico.
Il cioccolato poi è veleno! Contiene teobromina… Un parente della caffeina, ed i nostri animali non posseggono gli enzimi per metabolizzarla, tanto che se assunta in grandi quantità si parla di vero e proprio avvelenamento da cioccolata.
Per quanto riguarda i classici pandori e panettoni, queste delizie contengono canditi, uva ed uvetta. Sebbene il meccanismo non sia stato ancora compreso pienamente, in soggetti predisposti possono danneggiare la funzionalità dei reni con effetti anche letali.
Inoltre sembra ci sia una relazione tra il consumo di dolci e l’insorgenza delle pancreatiti sia nel gatto che nel cane.

Solo i cibi sono pericolosi per cani e gatti?

Non sono solo i cibi ad essere pericolosi… Alcune piante ornamentali comunemente presenti nelle nostre case sono velenose, alcune integralmente altre solo in parte. Per sicurezza è bene fare attenzione ad iris, azalee, crisantemi e vischio. Quest’ultimo in particolare è molto velenoso e dà diminuzione del ritmo cardiaco e della temperatura, sete eccessiva, problemi respiratori, convulsioni e può portare alla morte. Bisogna fare attenzione anche all’agrifoglio le cui foglie e bacche rosse sono moderatamente tossiche e provocano disturbi a carico dell’apparato gastrointestinale.
Nell’elenco delle specie pericolose figura anche la stella di Natale che contiene un latte irritante per l’uomo e velenoso per gli animali, nei quali può provocare danni a carico dell’apparato digerente, ma anche irritazione delle mucose, tremori e congiuntivite.



Attenzione alle decorazioni

Infine chi vive con un cane o con un gatto dovrebbe sapere quanto gli animali possano trovare interessanti le decorazioni che si utilizzano per abbellire le nostre case.
Sono molti, infatti, gli oggetti grandi e piccoli che possono essere ingeriti o rosicchiati: polistirolo, palline, fiocchetti, nastrini.etc… Possono rivelarsi delle vere calamità per tutti gli animali domestici, ma in particolare per il gatto. Vediamo che trucchi possiamo adottare per mettere in sicurezza addobbi e gatto!
Meglio optare per alberi di Natale finti, quelli veri infatti attirano molto di più il micio che è quanto mai felice per quell’insolito pezzo di natura che si è ritrovato in casa tutto da scoprire e da scalare. Scegliamo un albero non troppo grande, un albero di dimensioni più modeste resisterà in piedi più a lungo… Cerchiamo di posizionarlo in un punto sicuro, per esempio lontano da mobili che potrebbero fungere da trampolino.
Scegliamo bene le decorazioni evitando per esempio oggettini in vetro o neve artificiale e annodando benissimo con dei fili robusti le palline, statuine e tutti i gingilli che vogliamo fissare saldamente ai rami cercando di evitare di decorare le parti inferiori perché sono le prime ad essere raggiunte dalle zampe degli animali. Infine è buona norma cercare di proteggere il più possibile i cavi elettrici rivestendoli per esempio con del nastro adesivo isolante per evitare che mordicchiandoli possano prendere la scossa. E una volta scartati i regali bisogna eliminare subito nastri e nastrini che se ingeriti possono provocare impacchettamento con conseguente occlusione intestinale.

Come reagiscono cani e gatti ai petardi di capodanno?

A San Silvestro è consuetudine salutare il nuovo anno esplodendo petardi, dimenticando che in molti animali, dall’udito ben più sensibile di quello umano, rumori forti ed improvvisi provocano paura e panico, che si trasformano in reazioni inconscie, irrazionali ed involontarie. Cani e gatti, per esempio, tenderanno a dibattersi se proviamo a tenerli tra le braccia o a gettarsi nel vuoto se si trovano su un balcone o a scavalcare cancelli e recinti per scappare dal rumore.

Bisogna comportarsi naturalmente evitando di rassicurare il nostro amico con carezze o con un tono diverso da quello abitualmente usato anche se visibilmente spaventato e tremante perchè il nostro atteggiamento non farebbe altro che rafforzare la sua paura invece di tranquillizarlo. Evitiamo di lasciare il nostro amico in giardino o in balcone, ma ospitiamolo in casa, chiudiamo bene finestre e tapparelle ed accendiamo radio o televisione per attutire il rumore.
E comunque nel caso in cui il cane fosse cardiopatico o ipersensibile ai rumori o anziano la cosa migliore da fare è sempre quella di chiedere consiglio al proprio veterinario.
Buone feste a Voi ed ai vostri Padroni!!!

06 50 43 090

Chiedi un consulto

Facebook

Visita la pagina

info@veterinariavignamurata.it

Scrivi per qualsiasi informazione 

La prima visita è GRATUITA

www.veterinariavignamurata.it

Categories: Uncategorized

Autore

Freefarma

Il nostro staff di farmacisti è a tua disposizione per qualsiasi dubbio o curiosità in campo medico.