Il gatto ha il raffreddore!

Il gatto ha il raffreddore!

Proprio come noi esseri umani,anche i gatti in inverno, possono contrarre il raffreddore e soffrire di sindrome influenzale.

I casi più lievi possono tranquillamente essere curati in casa, a volte è però necessario consultare il proprio veterinario che ci prescriverà un ciclo di antibiotici.

Se notate nel vostro gatto starnuti frequenti anche violenti e lacrimazione dagli occhi, molto probabilmente il vostro animale è stato affetto da raffreddore.

L’infezione delle vie alte respiratorie,di entità più o meno grave, è spesso la causa principale che determina lo stato influenzale.

Non sempre però starnuti frequenti e lacrimazione sono determinati da un raffreddore, a volte la causa potrebbe essere una forma di allergia.

Quello che differenzia starnuti e lacrimazione dovuti da febbre però è che in questo caso il gatto dimostra apatia e insorgenza di febbre.

Come nell’essere umano, gli animali più adulti ed i cuccioli sono sono più esposti a raffreddori violenti poichè il loro sistema immunitario risulta ancora poco sviluppato nel caso dei cuccioli e indebolito per i soggetti più anziani.

 

Influenza e raffreddore se non dovutamente curati possono portare a polmonite, disitratazione ed anemia. Se entro una decina di giorni non notate nessun sintomo di miglioramento allora non c’è dubbio che siamo nel caso di una forma più grave ed aggressiva della malattia.

 

Consigli utili per curare il raffreddore del vostro gatto in casa:

  • Cibo: I gatti spesso si rifiutano di mangiare quando sono raffreddati, a causa della perdita del loro olfatto che come sappiamo stimola il livello di appetito. Aiutiamoli a mangiare offrendo loro del cibo caldo come ad esempio dei croccantini in brodo, il calore del pasto intensificherà gli odori rendondo il pasto più appetitoso. Dobbiamo evitare che il gatto digiuni e si indebolisca ulteriormente, anche tonno, pollo e pesce sono cibi ghiotti che difficilmente rifiuterà
  • Vapore Per aiutarlo a decongestionare le vie aeree, fatelo stare in bagno con voi durante la vostra doccia o bagno rilassante, il vapore sprigionato lo aiuterà a liberare le vie aeree.
  • Pulitegli spesso occhi e naso dalle secrezioni mucose aiutandovi con un panno o fazzoletto umido.
  • Utilizzate della vasellina per inumidire il naso del gatto ed evitare che si screpoli quando necessario.
  • Qualora il vostro gatto non migliorasse in fretta, portatelo senza ulteriori indugi dal veterinario il quale vi prescriverà le cure più adatte alla sua guarigione.

06 50 43 090

Chiedi un consulto

Facebook

Visita la pagina

info@veterinariavignamurata.it

Scrivi per qualsiasi informazione 

La prima visita è GRATUITA

www.veterinariavignamurata.it

 

Categories: Uncategorized

Autore

Veterinaria Vigna Murata

Dott.ssa Silvia Brini Dott.ssa Chiara Giovannone info@veterinariavignamurata.it http://www.veterinariavignamurata.it Via Elio Lampridio Cerva, 143, Roma Tel: 06 504 3090